La difesa di Dante ed i sermoni

Ön Kapak
Bettoni, 1828 - 216 sayfa

Kitabın içinden

Kullanıcılar ne diyor? - Eleştiri yazın

Her zamanki yerlerde hiçbir eleştiri bulamadık.

Seçilmiş sayfalar

Diğer baskılar - Tümünü görüntüle

Sık kullanılan terimler ve kelime öbekleri

Popüler pasajlar

Sayfa 100 - E di venire a ciò io studio quanto posso, sì com'ella sae veracemente. Sì che, se piacere sarà di colui a cui tutte le cose vivono, che la mia vita duri per alquanti anni, io spero di dicer di lei quello che mai non fue detto d'alcuna.
Sayfa 113 - Io vidi già nel cominciar del giorno, la parte orientai tutta rosata, e l'altro ciel di bel sereno adorno; e la faccia del sol nascere ombrata, si che per temperanza di vapori, l'occhio la sostenea lunga fiata.
Sayfa 113 - ... sotto verde manto vestita di color di fiamma viva. E lo spirito mio che già cotanto tempo era stato, che alla sua presenza non era di stupor, tremando, affranto, senza degli occhi aver più conoscenza, per occulta virtù che da lei mosse, d'antico amor sentì la gran potenza.
Sayfa 100 - Appresso a questo sonetto apparve a me una mirabil visione, nella quale vidi cose, che mi fecero proporre di non dir più di questa Benedetta, infino a tanto che io non potessi più degnamente trattare di lei. E di venire a ciò io studio quanto posso, sì com'ella sa veracemente.
Sayfa 98 - Quest'anima pittoresca non solo gli facea comprendere le cose quasi vive ed in corpo, e con quelle attitudini che si converrebbero in una tela e in un quadro; ma gliele facea anche vestire con espressioni, che non agli orecchi suonano solamente, ma con gli occhi le vedi e le senti col fatto; onde quasi ogni suo pensiero più astratto, sottile, nuovo, o comunque si voglia, lo veste, per così dire, con un corpo visibile e palpabile: Così parlar conviensi al vostro ingegno, Perocché solo da sensato...
Sayfa 21 - Quando io dico però imitazione di Dante, non dico ch'egli debba essere imitato anche nel ricopiare le sue parole : ch'io so bene qual variazione ne...
Sayfa 22 - Questi fu grande letterato, dic'egli, quasi in ogni scienza, tutto fosse laico: fu sommo poeta e filosofo e rettorico perfetto, tanto in dittare, come in aringhiera parlare, nobilissimo dicitore, e in rima sommo, con più pulito e bello stile che mai fosse in nostra lingua fino al suo tempo, e più innanzi...
Sayfa 104 - Ecco per lui in azione i nemici dell'umana generazione, gli angioli, le vite eterne de" santi. Quanto egli trova o vede è maraviglioso con tant'arte, per l'accorta elezione dell'argomento e per l'invenzione del vestirlo, che la maraviglia naturalmente è prodotta e naturale ti sembra. Onde quello di Dante può dirsi mirabile vero : sì ad un tratto occupa il cuore, e si acquista la fede di chi legge, quando, e ciò sia con pace degli altri italiani poeti, quello che ne" poemi loro opera l'intervenire...
Sayfa 148 - Entra in una bottega : in essa miro morsi di ferro da frenar mascelle a focoso destrier ; veggo pennacchi di due colori, da ingrandir l'onore della fronte a Bucefalo, e di staffe di rilucente ferro e giallo ottone parecchi...
Sayfa 148 - Di giardiniera o profumiera ardente, Cui fanticella in altra stanza apporti. Dissi allora fra me: D'onde vien questo Coppier di Giove?

Kaynakça bilgileri