Sayfadaki görseller
PDF
ePub

RIME

DI

FRANCESCO PETRARCA

CON L'INTERPRETAZIONE

DI GIACOMO LEOPARDI

MIGLIORATA IN VARJ LCOGHI LA LEZIONE DEL TESTO, E AGGIUNTONI

NOTE OSSERVAZIONI PER CURA DELL'EDITORE.

Quinta impressione.

FIRENZE.

FELICE LE MONNIER.

1864.

Libera AI LETTORI. 8-12-28 17031 (AVVERTIMENTO PREMESSO ALLE TRE EDIZIONI DEL 1845, 1847, E 1851.)

Il Petrarca è il poeta delle anime gentili: e ad esse io l'offro e raccomando riprodotto ora pei miei torchj a far parte della Biblioteca Nazionale.

Il Marsand e il Leopardi, il primo ordinando il Canzoniere e rendendolo quanto per lui far si potea alla originale lezione, l'altro interpretandolo con quella intelligenza e dottrina che possedea grandissime, fecero opera egregia e universalmente lodata. Per che io non potea dubitare, ristampando il Petrarca, qual lezione e comento fosse da preferire. Ma poichè, come altra volta accennai, non è mia usanza l'andar dietro ciecamente a chicchessia, e animato sempre del desiderio di far meglio comunque io possa , ho voluto che fosse riveduto il testo e l'interpretazione, e dove l'uno o l'altra si trovassero capaci d'alcun miglioramento , s' eseguisse con lutta libertà, non senza però render conto d'ogni benché minima mutazione. E questo appunto s'è fatto qua e là, come dimostreranno le poche note chiuse tra due asterischi.

Precede al Canzoniere la vita del Poeta che il Marsand ricavò ingegnosamente dalle opere latine di lui, e con molta eleganza fece italiana.

F. LE MONNIER.

e

[ocr errors]
« ÖncekiDevam »