Sayfadaki görseller
PDF
ePub

Machiralli, odwards, editor.
Ferrucci, Luigi Crisostomo, joint

joint en

editor

[ocr errors][ocr errors][ocr errors][ocr errors][merged small]
[ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][graphic][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small]
[merged small][ocr errors][merged small][merged small][merged small]

GLI EDITORI.

Egli

gli non può negarsi , che la Vita Nova DI DANTE ALIGHIERI stato non sia fin qui tal libretto, che, ad onta delle molte cure che v' hanno spese intorno critici riputatissimi , abbia resistito in parecchi luoghi all acutezza ' più perspicaci, sia per vizio di disposizione, sia per guise di dire malconce ed oscurate da' copisti. Venutoci però da poco tempo alle mani un codice cartaceo in quarto (*), scritto sulľ incominciare del secolo XV, e da noi esaminato , parve offerire di questa operetta una lezione tanto limpida e sicura, che sperammo acquistar grazia presso gli eruditi , rendendola, come facciamo, di pubblica ragione. E perchè i lettori avessero perpetuo argomento di ammirare l'interezza di questo testo, divisammo di corredarlo in margine delle varianti ricavate dalle più celebri edizioni che della Vita Nova uscirono fin

(*) Passato dalle mani del sig. Antonio Figna libraio di Forli a quelle di Annesio Nobili stampatore libraio in Pesaro.

qui ; non trascurando le varianti delle rime antiche, , per ciò che riguarda le poesie (*).

Pregiąsi il nostro manuscritto di un'antichità verisimilmente più remota di quella che vantino gli altri codici della Vita Nova che consultati furono sin qui ; offre circa 850 diverse lezioni , per le quali il dettato acquista eleganza maggiore , o maggior chiarezza il senso, e qualche volta ancora si arricchisce la lingua di nuovi modi , e di significati e parole fino al

(*) L'edizioni sono: quella di Firenze 1576 pel Sermartelli in 8.° piccolo: quella similmente di Firenze 1723 pel Tartini e Franchi in 8.° procurata dal Biscioni: e la recente di Milano 1827 pel Pogliani in 8.° Quanto alle rime antiche, ci siamo serviti dell'edizione Giuntina 1527 in 8.° Noi citiamo l'edizione 1576 per S. ( Şermartelli ); l'edizione 1723 per B. ( Biscioni ): l'edizione 1827 per P: ( Pogliani ): e quella delle rime antiche

per RA. Non c'è riuscito di poter avere sott'occhio l'edizione Sermartelli; laonde ci è conveputo stare alla fede di un amico che ne ha notati diligentemente i luoghi in cui questa edizione discorda da quella del Biscioni,

Speriamo che i lettori vorranno scusarci ( se non saperci grado ) dell'avere ommesse parecchie varianti dipendenti principalmente dall'ortografia del nostro codice, come sarebbero: virtute puose vene ( per viene) - fare contastare loco esto diciere

sanzamatèra

ecc.

« ÖncekiDevam »