Relazioni degli ambasciatori veneti al Senato: raccolte, annotate, ed edite da Eugenio Albèri, a spese di una società

Ön Kapak
Società editrice fiorentina, 1846
 

Kullanıcılar ne diyor? - Eleştiri yazın

Her zamanki yerlerde hiçbir eleştiri bulamadık.

Seçilmiş sayfalar

İçindekiler

Diğer baskılar - Tümünü görüntüle

Sık kullanılan terimler ve kelime öbekleri

Popüler pasajlar

Sayfa 380 - ... da tanti anni non si può in parte alcuna riprendere, è tanto magnanimo, e stima così poco i Cardinali e gli altri, che non ammette i loro consigli; onde ognuno giudica essere bene cedere alla semplice parola di Sua Santità. È veemente come ho detto in tutte le azioni sue; ma nell'Inquisizione è veementissimo ; onde non se gli può fare maggiore offesa che raccomandargli questi inquisiti : e nell'animo suo non ha buona opinione dei principi che lo fanno : ed io alle volte mi sono meravigliato...
Sayfa 389 - Maestà e della nazione spagnuola, che non li chiamasse eretici, scismati e maledetti da Dio, seme di giudei e di marrani, feccia del mondo; deplorando la miseria d'Italia, che fosse astretta a servire gente così abietta e così vile. Si aggiungevano a questo le particolari offese fatte a lui cardinale, non gli volendo dare per gran tempo il possesso dell...
Sayfa 112 - Nè si vuol consigliare con alcun cardinale, sicchè spedisce poche cose, e ognuno resta malcontento Il papa vuole ogni giorno studiare moltissimo, nel quale studio non si contenta solo di leggere, ma vuole scrivere e comporre, e questo lo distrae dalle cure pontificie .... Pel suo vitto spende un ducato al giorno, che di sua propria mano la sera si trae di tasca, e lo dà allo scalco segreto, dicendo: spendi per domani. Il suo vitto consiste in qualche carne di vitello e di manzo e in qualche pollastro...
Sayfa 280 - È vero che è di natura viva e più presto inquieta, ma forse è per la gioventù che lo consente. Fin qui mal volentieri vorrebbe esser prete; e me l'ha detto il papa di bocca propria, usando queste formali parole: È matto, diavolo, è matto: non vuol esser prete.
Sayfa 54 - Io intrigano... Il Cardinale Sangiorgio disse al nostro oratore che papa Giulio soleva dare al tinello quattromila ducati al mese circa ; questo Papa ne vuole otto o novemila. La causa è che vengono, molti fiorentini che si fanno parenti del Papa, e vanno in tinello a mangiare... Il Papa è amatore di lettere, dotto in umanità e giure canonico, e sopratutto musico eccellentissimo : e quando canta con qualcuno gli fa dare cento e più ducati... trae di vacanze di benefizi da ducati sessantamila...
Sayfa 381 - ... ragionamenti, secondo l'occasione, e uscendo molte volte in quell'impeto a dire molte cose segrete e d'importanza, parlando, tutto il tempo che durò la guerra, contro l'imperatore, il re suo figliuolo, e tutta la nazione spagnuola, non lasciando alcuna occasione d'infiammare i romani (ché sempre ve n'era qualche numero) contro di essi. Ora mangia ritirato e non ammette alcuno, il che ha tolto anco quelle poche udienze che dava, subito di poi mangiare ad alcuni, che non potevano avere la sua...
Sayfa 277 - Santità è molto temperata e modesta in tutte le sue azioni umane, cioè nel cibo e nella bevanda, e dà esempio di gran continenza, di sorte che niuno ora si trova (non dico del passato) che gli possa fare opposizione, o sia pur veramente tale la vita di Sua Santità, o sia perché viva con tanta cautela, che niuno possa dir altro se non che vive molto incolpatamente.
Sayfa 382 - Stava intrepido, parlando delle cose appartenenti a quel' uffizio, come se non vi fusse alcuna sospezione di guerra, non che gl' inimici fussero vicini alle porte.
Sayfa 10 - Il quale Duca in un luogo a San Piero serrato intorno di tavole ammazzò sei tori selvatici, combattendo a cavallo alla giannetta, ed a uno tagliò la testa alla prima botta, cosa che a tutta Roma parve grande.
Sayfa 290 - Dicesi che papa Leone, soleva dire che quando aveva fatto lega con alcuno, non si doveva restare di trattar coll

Kaynakça bilgileri