Storia della Badia di Montecassino, 3-4. ciltler

Ön Kapak
L. Pasqualucci, 1889
 

Kullanıcılar ne diyor? - Eleştiri yazın

Her zamanki yerlerde hiçbir eleştiri bulamadık.

Seçilmiş sayfalar

İçindekiler

Diğer baskılar - Tümünü görüntüle

Sık kullanılan terimler ve kelime öbekleri

Popüler pasajlar

Sayfa 64 - Nulli ergo omnino hominum liceat hanc paginam nostrae commissionis, statuti, concessionis, exemptionis, voluntatis et constitutionis infringere vel ei ausu temerario contraire. Si quis autem hoc attemptare praesumpserit, indignationem omnipotentis Dei et beatorum Petri et Pauli, apostolorum ejus, se noverit incursurum. Datum Laterani, IV. idus martii, pontificatus nostri anno primo.
Sayfa 63 - Nulli ergo omnino hominum liceat, hanc paginam nostrae conflrmationis, communicionis et suppletionis infringere vel ei ausu temerario contraire. Si quis autem hoc attemptare praesumpserit, indignationem omnipotentis dei et beatorum Petri et Pauli, Apostolorum ejus, se noverit incursurum.
Sayfa 301 - Quel monte, a cui Cassino è nella costa, Fu frequentato già in su la cima Dalla gente ingannata, e mal disposta. Ed io son quelj che su vi portai prima Lo nome di Colui, che 'n terra addusse La verità, che tanto ci sublima : E tanta grazia sovra me rilusse, Ch' io ritrassi le ville circostanti Dall' empio colto, che 'l mondo sedusse.
Sayfa 301 - Ma per salirla mo nessun diparte Da terra i piedi : e la regola mia Rimasa è giù per danno delle carte. Le mura che soleano esser badia, Fatte sono spelonche ; e le cocolle Sacca son piene di farina ria. Ma grave usura tanto non si tolle Contro 'l piacer di Dio, quanto quel frutto, Che fa il cuor de
Sayfa 60 - ... non obstante, si aliquibus communiter vel divisim a Sede apostolica sit indultum, quod interdici, suspendi vel excommunicari non possint per litteras apostolicas non facientes plenam et expressam, ac de verbo ad verbum, de indulto huiusmodi mentionem.
Sayfa 62 - ... ac irritum et inane, si secus super his a quoquam quavis auctoritate scienter vel ignoranter contigerit attentari.
Sayfa 34 - La forza delle cose obbliga ogni nazione a seguire più o meno lentamente il movimento impresso dallo spirito di ciascun secolo. Gli Ordini religiosi, i quali han...
Sayfa 258 - Michelangioleschi ( come le divide il Lanzi ) e del Ribera, non era la felicissima. Purtuttavia scelsero il meglio che v'era. Al Corenzio allogarono gli affreschi della cupola e delle quattro lunette formate dagli archi che la reggono; al Giordano tutta la volta della nave grande, al de Mattheis i catini delle navicelle , al Solimene quattro grandi dipinti ad oglio nel coro, a Carlo Mellin di Lorena la volta del coro. Le dieci cappelle furono di tele e di affreschi adornate dai medesimi, e dal Conca...
Sayfa 243 - ... dipintore fosse espresso Cristo fra le turbe, moltiplicante per miracolo i pani nel deserto, e S. Benedetto che moltiplica il pane allegorico della sua Regola alle varie congregazioni di monaci che derivarono dall'Ordine suo, ed agli ordini cavaliereschi che abbracciarono il suo istituto. Grande la tela, grande il subbietto, grandissima la mente di coloro, che furono deputati ad esprimerlo, Francesco e Leandro da Ponte. Dopo il Giorgione, Tiziano, il Tintoretto e Paolo Veronese, lumi della veneta...
Sayfa 306 - ... raffermarmi nel dubbio, anzi a non aggiunger fede alle narrate abrasioni. I codici che furono veduti dal Boccaccio, e che gli trassero le lagrime dagli occhi, sono quelli stessi che ora si veggono nell' archivio Cassinese, perché scritti nel 6°, 7°, 8°, 9°, 10°, 11°, 12°, 13° secolo: e sudiciò non cade dubbio.

Kaynakça bilgileri