Sayfadaki görseller
PDF
ePub
[merged small][ocr errors]

Il Paese, che chiamasi Sabina , non ha veruna Istoria , quale di proposito sia stata fatta per esso, e che le di lui sagre e profane cose abbia tramandato alla memoria de' Posteri . lo , che per quanto incapace mi sia riputato a produrle' con un discorso, qualesser. si debbe l'istorico, elegantemente unito, e continuato nel racconto de' fatti, e nell'ordine de' tempi , non ho saputo esitare di pubbli. carle comunque, perchè almeno non si perdano affatto, e vi sia donde ritrarle, se si vuole. I monumenti, da i, quali le ho.io prese, nella maggior parte inediti, obliati, ed estratti da quegli Archivi della stessa Sabina, cui le mie circostanze mi hanno reso facile l'accesso, sono da me riportati fedelmente; e siccome dovrde quindi perdonarsi alla mia insufficienza , se non tutto il rigore della buona critica usato avessi , nell' ammetterli per legittimi, cosa mi lusingo pure di essere compatito , qua ndo alcuno ne abbia lasciato, che della pubblica luce degno si riputasse . Alle antiche memorie della Sabina ho unito le moderne e presenti, e fino à di nostri bo condotto quelle serie , che più sostanzialmente la riguardano, onde non si perdano , o almeno non si confondano anch'esse , ed in un sol Volume apparisca , sebben rozzamente, e come si è da me potuto delineare, quelche fu, ed è questo Paese, una volta pur grande, e che l'attenzione si meritò delle vicine , non menocchè delle più lontane Nazioni.

1

f :, :

.

...

INDI.

[ocr errors][merged small][merged small]

I

20

59

96

CAPITOLO I. Della origine, e del Nome de’i Sabini.

pag. CAPITOLO II. Della estensione antica, e moderna della Sabina

13 CAPITOLO III. Del sito, in cui erano alcune Città della Sabina ,

C Á PITOLO IV.
Delle Ville, e della nobiltà degli antichi Sabini.

CAPITOLO V.
De' Costumi, e della Religione degli antichi Sabini.

80 CAPITOLO VI. Del Governo della Sabina, e serie de'suoi Governatori .

C A P I T 0 LO VII. Della Sabina presente, e dei di lei Castelli.

II3
CAPITOLO VIII.
Della diocesi di. Sabina, e della Badia di Farfa, e serie de
gli Abati Comendatari.

C Α Ρ Ι Τ Ο Ι Ο Ι Χ.
Della serie de' Vescovi di Fidene, e di Curi, della serie

emendata de' Vescovi di Nomento, e della serie emen-
data, ed accresciuta de' Vescovi di Foronovo poi Sa-
binesi.

192 CAPITOLO X. Delle Chiese Cattedrali de i Vescovi Sabinesi, e della di loro

Mensa e Ministri, e serie de' di loro Vicedomini, e de'
Vescovi Suffraganei.

267

138

[ocr errors]

S A B I N A SAGRA E PROFANA

ANTICA E MODERNA.

CAPITOLO I.
Della Origine , e del Nome de' Sabini .
E con molta ragione difficil cosa comunemente oramai
fi reputa il rintracciare tralle più folte tenebre dell'an-

tichità la origine delle nazioni , e la derivazione del ndare in cerca di questi rapporti per quella de' Sabini ,

nome che portano , quanto più difficile farà l'anGente da Strabone (a) riconosciuta tra gl’Italiani tutti antichissima. Trattare ciò non pertanto dovendo di questo punto, perchè cosi efigge il buon'ordine dell'opera che imprendiamo, questa medesima difficoltà è quella che allo studio ci apima di conseguirlo, poichè , se , come speriamo , vi si giunge , grande certamente a misura del travaglio alla Sabina tutta , gloria ve derivarà ed onore. E forse non è egli vero, che se un Saba nulla manco che abnipote , ed erede delle virtù del patriarca Noè, fu il progenitore e denominatore de' Sabini, questi hanno di che lodarsi, e benedire il Signore sopra la maggior parte delle altre nazioni, per aver' avuto un principio di cui quanto è difficile vantarne con tanta particolarità il più lontano , è facile altrettanto il non averlo potuto avere più glorioso ?

Da quel Sabo di fatti , se mal non ci apponghiamo , trar fi deve l'origine, e la denominazione de i Sabini; ma perchè noi siamo nati troppo tardi per avanzare su tale oscurislimo argomento qualche cosa del nostro, e che altri autori, quali nella età, nell' ingegno, e nella erudizione ci precedettero , non l'abbiano indicato almeno, quanto di buona fede addurre ci protestiamo le prove da loro somministrateci , di buon cuore altrettanto , più di noi

A

pron(a) lib. v.

2.

pronti a ricedere non si sarani veduti giammai dal sistema che ne risulta, quando il nostro error ci si mostri . Vedremo dunque priinieramente, come gli Autori tutti, si Latini, che Greci , tanto antichi, quanto moderni , uno solamente eccettuato , sono stati concordi nel trarre l'origine', ed il nome de' Sabini da un personaggio denominato Sabo Saba Sanco Sango Santo e Dio Fidio ; si esaminerà indi quale senso, e significato abbiano presso di essi comunemente avuto, quelle denominazioni.; e si vedrà in fine chi fra i molti, a quali le medesime denominazioni vennero attribuite; il Progenitore sia denominatore de' Sabini .

3. Sabinis , lasciò scritto Porzio Catone (a), nomen est impofitum ex Sabo divi Sagni ; Pitisco scrisse lo stesso (b): Sabini forte Sanéti aut Sangi Gentilis Filio ; Ne cantò così Silio Ita

lico (c):

Pars laudes ore ferebant ,
Sabe , tuas , qui de patrio cognomine primus

Dixisti populos magná ditione Sabinos ; Ricordò Dionigi di Alicarnallo (d): Nomen Sabinorum genti inditum fuille a Sabino filio Sanci . Hunc autem a nonnullis vocari Dium Fidium; e così finalmente il sentimento degli altri tutti ne raccoglie il Facciolati', quando afferma (e) : Sabini a Sabo filio Sabatii , qui a Saturno ejectus eft.

4. E' poi certo, che oltre i latini lo stesso intesero i Greci tutti : anzi , usando elli di dare il significato alle voci , la opinione de i primi con tal metodo illustrarono e chiarirono a meraviglia. Derivarono cioè il nome de' Sabini dalla greca voce Sevome, o Sebome , che tra latini colo, o , veneror significa, d'onde Sevòs o Sebòs, cioè colendus o venerandus e Saba Sabo Sangus Sancus Sanctus, e Deus Fidius , e Sevinos o Sebinos , vale a dire cultores o veneratores e Sabini come spiegano , Fefto col testimonio di Marco Varone (f): Quod ea gens præcipue colat Deos... Sabini a cultu Deorum dicti; e Plinio (g) : Sabini , ut quidam existimavere, a religione & Deorum cultu Sabini appellati . I greci dunque, e da un Saba , o Sabo derivarono anch'elli la origine e nome de i Sabini, e di quelle voci e denominazioni la vera forza e significato ci dimostrarono , locchè doveva da noi appunto qui esaminarsi .

5. Per

(a) De orig. verb. Sabini.
(b) Tom. 3. verb. Sabini .
(c) lib. 8. à vers. 421,
(d) lib. I. pag. 48.

(e) Postrem, edit, verb, Sabini,
(t) verb. Sabini.
(g) lib. 12, cap. 3.

i più

5. Perciò meglio intendere è necessario il ricordare, che la naturale attrattiva della virtù, a dispetto del vizio , che di farle aspra guerra cessò giammai , ha sempre avuto i suoi adoratori, e fono in ogni età i virtuosi stati distinti dagli empi . A questo effetto adoperati si trovano diversi titoli, che le virtù denotano di coloro a quali vennero attribuiti, e che o'nella Politica , o nella Morale famosi fi resero . I titoli usati a distinguere i virtuosi nella Politica sono quei di Cielo Fenice Ogige Giano Padre libero, ed altri dati allo Stipite e primo fra tutti; di Saturno, col quale furono chiamati coloro che edificarono città capi di Regni , i primogeniti de'quali, se maschi, si chiamarono Giovi, e Giunoni se femine ; i nipoti più valorosi furono detti Ercole Marte; saggi Mercurio e fimili; e le prime madri, o Matrone Terra Rea Vesta Carere , ed altri, come eruditamente notano, oltre gli autori più moderni , Annio di Viterbo (a) e il Vescovo di Alba monsignor Brizio (b), concordemente spiegando di Noè, e de' di lui primi figli, e nipoti i personaggi colli fin qui accennati titoli diItinti nella famosa iscrizione fatta incidere da Semiramide sull'alta colonna eretta al suo marito Nino, che fu nipote di Nembrod nato di Cus figlio di Cam da Noè generato. Passa poi senza quistione che con i titoli medesimi usi furono i posteri, ma non sempre a ragione , di onorare e chiamare gli eroi loro ; d'onde quella terribile confusione, e moltitudine de' Giani , de' Saturni , de' Giovi , degli Ercoli ; e quel ch'è peggio , del pari avanzandosi l'ignoranza , e la superstizione, d'indi e per l'abuso che se n'è fatto, quelle tante ridicole deità giustamente da Lattanzio condannate nel suo aureo libro della falla Religione .

6. Non ha così l'errore, e la superbia potuto infamare que titoli, che a i nostri stessi primi Padri poftdiluviani furono anche attribuiti , perchè ad una buona politica seppero accompagnare una fana morale, e dalla comune degli uomini sollevandoli, quefta , secondo almeno l'antica estimazione , possederono in grado eroico. Sono esli quello stesso di Noè di Saba Sabo Dio Fidio e simili, e tutti fi hanno per sinonimi significanti : un uomo stato fatto degno di ritrovare la grazia nel cospetto del Signore coines per antonomasia leggeli di Noè medesimo (c): un uomo caro a Dio, figliuolo di Dio, e dagli uomini venerato per santo , come spiegano il P. Paolo Sherlego colla scorta di Teodoreto, e di san

Ci

A 2

(a) In Beras.
(b) lib. 2, proem, tom. 1. progress, della

chies. occident. pag. 28.

(c) Gen, cap. , 8, e seq.

« ÖncekiDevam »