Gli albori della vita italiana ..., 1-3. ciltler

Ön Kapak
Fratelli Treves, 1890
0 Eleştiriler
Yorumlar doğrulanmaz ancak Google, sahte içerik olup olmadığını kontrol eder ve tespit ettiklerini kaldırır

Kitabın içinden

Kullanıcılar ne diyor? - Eleştiri yazın

Her zamanki yerlerde hiçbir eleştiri bulamadık.

Diğer baskılar - Tümünü görüntüle

Sık kullanılan terimler ve kelime öbekleri

Popüler pasajlar

Sayfa 426 - Ov'ella passa, ogni uom ver lei si gira, E cui saluta fa tremar lo core. Si che bassando il viso tutto smore, E d'ogni suo difetto allor sospira; Fugge davanti a lei superbia ed ira: Aiutatemi, donne, a farle onore. Ogni dolcezza, ogni pensiero umile Nasce nel core a chi parlar la sente, Ond'è beato chi prima la vide.
Sayfa 584 - Te dalla rea progenie degli oppressor discesa, cui fu prodezza il numero, cui fu ragion l'offesa, e dritto il sangue, e gloria il non aver pietà, te collocò la provida sventura in fra gli oppressi: muori compianta e placida; scendi a dormir con essi: alle incolpate ceneri nessuno insulterà.
Sayfa 426 - Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia, quand'ella altrui saluta, ch'ogne lingua deven tremando muta, e li occhi no l'ardiscon di guardare.
Sayfa 426 - Tanto gentile e tanto one'sta pare La donna mia, quand'ella altrui saluta, Ch'ogni lingua divien tremando muta, E gli occhi non ardiscon di guardare. Ella sen va, sentendosi laudare, Benignamente d'umiltà vestuta; E par che sia una cosa venuta Di cielo in terra a miracol mostrare. Mostrasi sì piacente a chi la mira, Che dà per gli occhi una dolcezza al core, Che intender non la può chi non la prova. E par che della sua labbia si muova Uno spirto soave e pien d'amore , Che va dicendo all
Sayfa 585 - Godi che re non sei, godi che chiusa all'oprar t'è ogni via: loco a gentile, ad innocente opra non v'è: non resta che far torto, o patirlo. Una feroce forza il mondo possiede, e fa nomarsi dritto: la man degli avi insanguinata seminò l'ingiustizia; i padri l'hanno coltivata col sangue; e ornai la terra altra messe non da.
Sayfa 416 - E tranne la brigata, in che disperse Caccia d'Ascian la vigna e la gran fronda, E l'Abbagliato il suo senno proferse.
Sayfa 419 - Quando Dio il fece, poco avea che fare, ma volle dimostrar lo suo potere; sì strana cosa fare ebbe in talento.
Sayfa 335 - S' arrestaron nel fosso a riguardarmi, Per maraviglia obbliando 'l martìro. Or di' a fra Dolcin dunque, che s' armi, Tu, che forse vedrai il Sole in breve, S...
Sayfa 558 - Che pria li padri e le madri trastulla; L'altra, traendo alla rocca la chioma, Favoleggiava con la sua famiglia De' Troiani, di Fiesole e di Roma.
Sayfa 418 - Fiorenza per ogni contrada. Per piazze, per giardini e per verzieri, E gente molta per ciascuna strada, E tutti quanti il veggian volentieri, Ed ogni dì, di bene in meglio vada.

Kaynakça bilgileri