Sayfadaki görseller
PDF
ePub

Abbiamo creduto opportuno rivolgere in modo speciale l'attenzione sui Rapporti di Famiglia e, facendo di esso un trattato a parte, ne abbiamo rilevate alcune quistioni delicatissime che si presentano nella pratica e nell'applicazione del Codice Civile. Ecco il contenuto del Libro Terzo. Non man a nel nostro Lavoro il cor redo della Giurisprudenza; ed abbiamo riportate, secondo i vari casi, le sentenze più recenti delle Corti di Cassazione e di Appello. Il Libro Secondo contiene un elenco di Documenti, che servono ail illustrare moiți panti (li storia del Diritto Ecclesiastico Ilaliano, e questo Libro si chiude con uno schizzo storico-analitico sulla Legislazione ecclesiastica del Regno, allo scopo di presentare in un vasto Quadro le varie Leggi, che nel loro armonico complesso costituiscono tutto l'odierno Diritto ecclesiastico del Regno d Italia. Questo è il Lavoro che crediamo utile alla Gioventù studiosa.

Nel Libro Terzo, trattando dei Rapporti di famiglia, abbiamo creduto opportuno fermarci in modo speciale su certe quistioni che vengono maggiormente in campo dinanzi ai nostri Tribunali e Corti di Appello e di Cassazione, imperocchè il nostro Lavoro è compilato appunto per utilità dei Giovani, che uscendo dalle Università si troveranno nelle circostanze di occuparsi di siffatte materie come Avvocati, come Magistrati o nell'esercizio di funzioni amministrative. E per la parte strettamente storica e giuridica anche gli Ecclesiastici potranno consultare utilmente il nostro Volume; se non che, se questi ullimi intendono trovare la materia dei riti che si praticano nella Chiesa, potranno essi ricorrere con maggiore profitto alle opere dei cosiddetti Curialisti, che se ne occupano più di proposito. Noi abbiamo inteso lavorare per i Giuristi in genere, quale che sia l'abito che essi ri. vestano , quale che sia la loro opinione religiosa. Noi abbiamo inteso compilare un'opera di Diriilo. Gli Uomini politici e gli Ecclesiastici, che intendono occuparsi delle Quistioni Giuridiche, predano il Volume e lo consultino; ma lo consullino così come noi lo abbiamo compilato, cioè senza passione politica, senza la idea di fare una propaganda religiosa in un senso o nell'altro. Noi abbiamo scritto la presente Opera con l'intendimento di dimostrare che lo studio del Diritto Canonico non è soltanto necessario per la storia e la genesi del Giure Moderno, ma per la applicazione eziandio che occorre farne giornalmente. E noi pensiamo che non è degno del nome di Giureconsulto chi non senta anzitutto il debito di giudicare le istituzioni con coscienziosa imparzialità e senza predilezioni. Ci auguriamo di procedere ad una seconda edizione della presente Opera, allorquando lo Stato italiano avrà mantenuta la sua promessa di provvedere al riordinamento, alla conservazione ed amministrazione della proprietà ecclesiastica nel Regno, secondo l'art. 18 della Legge delle Guarentigie.

INTRODUZIONE

Bibliografia sopra le Istituzioni di Diritto Canonico

Paul Lancellotti: Institutiones juris canonici. Perugia 1563, ed. Ziegler, Vitemb. 1696, ed. Thomasius, 4 vol., Halae 1715-17, ne scrissero i Commentarii Aulisius, Ven. 1738, Majoretus, Tolos , 1686, Lugd. 1705, Milliarius, Rom. 1694 , soltanto al primo Libro J. B. a Petra Sancta , Flor. 1688 — Fickler Jo.: Theol. juridica , Dil. 1575 — Ant. Augustinus : Iuris pontificii veteris Epitome, Tarracon. 1586, Opp. Luc. 5, 6 vol., 1770—71, dalle Fonti-Canisus Henr. (morto il 1610): Summa I. can., Ingol. 1600-Stephani I.: Institutiones canonicae. Frcft 1612-Streinius Joa, S. I.: Summa. I. C., Col. 1658–Via Fel.: Institutiones canonicae, Rom. 1669 — Bleynian Ant. F.: Rudimenta Iuris canonici, Valent. 1666 — Starovolsci Sim.: Breviarium Iuris pontificii in usum semplicium parochorum. Rom. 1653 – Cabassutius Joa, (morto nel 1685): Iuris canonici Theoria et Praxis, Ven. 1757 – Franc. de Roye: Iuris canonici Institutiones. Lips. 1684 Arnold. Corvinus de Belderen (morto nel 1680): Ius canonicum. Col. 1697, ed. I. H. Böhmer, Hal. 1721; inoltre rina Introductio di Le Blanc Car., Aug. 1790 — Matthaei Ant.: Manuductio ad I. c., Lugd, Bat. 1696 – Saccus Vinc. Comes: Institutiones Iuris canonici. Bonon 1713 - Chiavetta Ben.; S. I.: Institutiones Iuris canonici. Ven. 1729 – Clericatus Joa, (morto nel 1717): Via lactea seu Institutiones Iuris canonici, Ven. 1727. Tom. VIII, di cui le Decisiones sacramentales. Anconae 1757 - Fleury Claude (morto nel 1723): Institution au droit ecclesiastique. 2 vol. 1711, in latino da Grüber, ed. Böhmer 1733, ed. Becker 1774 – Bern. Zeger van Espen (morto nel 1728 ): Ius ecclesiasticum universum. Opp. I., Col. 1748, in epitomen redact. op. Oberhauser, 4 Part., 2 vol., Aug. 1782 Schnorrenberg Ann.: Institutiones Iuris canonici. Col. 1729 - Caponi Jul. Institutiones canonicae , 2 fol. Col. 1734 Foebus F. A.; S. I. : Institutiones Iuris canonici. Ven. 1735 Böhmer I. H.; Institutiones Iuris ca. nonici. Halae 1658–Kahle L. M.: Elementa Iuris canonico-pontificio ecclesiastici, 2 vol. Hal. 1743 — Pertsch Ioa. Geo.: Elementa Iuris canonici et Protestantis., 2 Part. Jen. 1741, 4 Part. Norimb. 1760 – Corvinus: Ius canonicum, 2 Vol. Francf. 1742–1744 - Gravina Vinc.; Institutiones canonicae. Veron. 1747 – Danieli Petr. A.: Institutiones canonicae, 4 vol. Rom. 1756-!759. — Gagliardi Car.: Institutiones Iuris canonici. 3 vol. ed: 2. Neap. 1766 – Engau Joa. Rud. Elementa Iuris canonici pontificii ecclesiastici. Jenae. 1739–Schmitt Volig : Institutiones Iuris canonici. 3 vol. Fuld. 1768 - 72-Lupoli Vinc.: Iuris ecclesiastici praelectiones , 4 vol. Neap. 1777 – Schram Domin.; I. O. Ben : Institutiones Iuris ecclesiastici. 3 vol. Aug. 1774 La Kies G. S. : Institutiones Iuris ecclesiastici, 3 vol. Budae. 1779-81. - Foggi : CONTUZZI Istituzioni di Diritto Canonico.

1

Inst. can. Pis. 1793 — Cavallari Dom.: Institutiones Iuris canonici. 2 vol. Bassani 1786. Valentiae 1834-Cyrillus Joseph.: Institutiones canonicae. Neap. 1785. Devoti Ioannis: Institutionum canonicarum libri IV. Gand. 1836-Durand de la Maillane (morto nel 1814): Institutes du droit canoniques, tradus in francese. 10 vol. Lyon. 1770-Michel Ant. (morto nel 1813): Kirchenrecht für Kath. u. Protestanten mit Hinsicht auf ( den Code Napoleon und) die dayr. Landesgesetze 1809. 2 vol. 1816-Glück C. F.: Darstellung des Kirchenrechts der Kathol. und Prot., 1839 — Grolmann I. A. v.: Grundsätze des allgemeinen prot. und Kath. Kirchenrechtes. 1832-Selvagius G. L: Institutiones juris canonici, 3 vol. Neapol. 1839. Salzano: Lezioni di Diritto Canonico Pubblico e Privato. 4 vol. 2 ed. Napoli 1840 -12 ed. Napoli 1875–Walter: Manuale di Diritto Ecclesias. (trad. dal tedesco) 2 vol. 1846– Vittadini: Specimen elementare juris publici ecclesiastici. 2 vol. Lucani. 1844 Cavagnis: Institutiones juris publici ecclesiastici. 3 vol. Rom. 1882-83 – Pallotini: Sacerdotium et imperium seu jus publicum civile ecclesiasticum. 2 vol. Rom. 1875. Mercanti Franc.: Compedio di Diritto Canonico. ed. 4. Parma. 1852-53. Vecchiotti Sept. M.: Institutiones Iuris canonici. 3. vol. ed. 18. Torino 1883. · Scavini: Novum Manuale compend. Iur con. univ. Milano 1865. — Cerci Ant.: Lezioni di Dritto Canonico. 3 ed. Napoli 1882. Hueguenin: Expositio methodica Iuris canonici. Parigi. 1867. – Icard Henry: Praelectiones Iuris canonici in seminario S. Sulpicii. 2 ed. Parigi. 1863. — Friedberg Emil: Lerbuch des Katholischen und evangelischen Kirchenrechts. 1879 2 vol. 1884. Barba: Istituzioni di diritto ecclesiastico pubblico e prirato. 1883–Nardi: Elementi di Diritto ecclesiastico. 3 vol. 1854– Tarquini: Iuris ecclesiastici p. Inst. Rom. 1875- Pecorelli Raph.: Iuris ecclesiastici maxime privati Institutiones. 4 vol. 2 ed. Neap. 1847-49-Cantini Jos.: Institutiones juris canonici. Parmae 1840– Ferrari G.: Summa Instituta canonica, 2 vol Rom. 1869-Lequeux 1. F. M.: Manuale compendium Iuris canonici. 4 vol. Paris. 1813– Nuytz Jua.: Iuris ecclesiastici Instituta. Taur. 1844, in Ius eccles. un. tractationes, 5 parti, 3 vol. 1846-50. È notevole che il Papa Pio IX. condanno le due Opere testo citate il 22 agosto 1851 (Acta Pii. I. 285-292). E l’Autore pubblicò l'Opera: Il Prof. Nuytz ai suoi concittadini. Torino 1851--Soglia Ioa.: Institutiones juris pubblici ecclasiastici. 8. ed. Paris. 1883, Additiones ad Institutiones. ed. Vecchiotti, Paris. 1869–R. de M.: Institutiones Iuris canonici publici et privati. 2 vol. Paris. 1853– Goynéche: Cours élémentaire du droit canonique (Rome) Paris. 1861-De Camillis: Institutiones I. c. in Scolis pont. seminarii traditae. 3 vol. Rom. 1880-Ferrante Jos.: Elementa juris canonici. 4 ed. Rom. 1880–Craisson D : Manuale totius juris canonici. 5 ed., 4 vol. Picta v. 1877—Brabandere P. de: Iuris canonici et Iuris cancnici civilis compendium. 3 ed. 2 vol., Brugis. 1881-P. Abramo di S. Susanna. Istituz. Canoniche 1864-Idem: Nozioni e Problemi di Diritto Canonico. 1869-Spen. nati. Istituzioni di Diritto Canonico universale 1885–Rudolf Ritter von Scherer: Handbuch des Kirchenrechtes. Erste Band. Erste Hälfle. Gratz. 1883. (1)

(1) La presente Bibliografia generale verrà completata dalle Bibliografie speciali inseriie nei singoli Libri e Capitoli, in cui si ripartisce la presente Opera, e dalle citazioni di Opere secondo la trattazione delle varie Materie del Libro.

LIBRO PRIMO

Prolegomeni allo studio del Diritto Canonico

BIBLIOGRAFIA

Epo Boetius: De jure sacro, L. I. de vero juris pontificii fine et fontibus. Duaci. 1588-Doviatus (Doujat) Ioa.; Praenotionum canonicarum libri V. Paris 1687. Ven. 1735 – Plettenberg Hunold. S. I. Introductio ad Ius canonicum Hildes. 1692 – Kestner II. E.: Introductio ad studium iurisprudentiae. 1704 Thomasius Chri st.: Cautelae circa praecognita jurisprudentiae ecclesiasticae. Hal. 1712,1723-Floercke J. E.: Praenotiones jurisprudentiae ecclesiasticae 1756-- Hoffmann Chr. G.: Iutroductio in Iurisprudentiam canonicam et pontificiam. 1723—Pfaff. Chr. M.: De originibus juris ecclesiastici Tub. 1719, 1756; Tractat vom Ursprung des Kirchenrechts. 1722- Kembter Adr.: Prima et praevia jurispudentiae sacrae principia. Oenip. 1741 Fiximilner Pl. (Maus): Reipublicae sacrae origines divinae, 1. Styrae. 1756-Zech Frc., S. 1.: Praecognita Iuris canonicii ad Germaniae risum. 1719 - Riegger Paul Ios.: Principia juris ecclesiastici Germaniae cum praefat. Eybel, 1773: Introductio in jus ecclesiasticum catholicorum. 3 vol. 1777. Einleitung. 4 parti. 1779—82; in senso contrario Gründlich: Der in 7 Capiteln entlarvte Eybel. 1784 – Glück Chr. Frid.: Praecognita uberiora universae Iurisprudentiae ecclesiasticae praesertim Germanoruin. 1786 – Zallinger: Institutiones Iuris ecclesiastici Liber subsidiarius I. isagogicus. Rom. 1823-Gärtner Gorb.: Einleitung in das gemeinische und deutsche Kirchenrecht mit bes. Rüicksich auf Bayern und Oesterreich. 1817 – Bruno: Introduzione alla canonico, giurisprudenza. Boloz. 1837 – Bux: Methodologie des Kirchenrechtes. 1842 Bouix: Tractatus de principiis iuris canonici. Paris. 1852.-Salzano: Lezioni di Diritto Canonicò Vol. I. Libro Isagogico. XII. ed 1875. Rudolf Ritter von Scherev: Handbuch des Kirchenrechtes Prolegomena, 1885.

CAPITOLO PRIMO

LA RELIGIONE, IL CULTO E LA SOCIETÀ CIVILE

BIBLIOGRAFIA

Charles de Rémusat: Philosophie religieuse. Jules Levallois: Dèisme et Christianisme – Fontanés: Le Christianisme moderne – E. Vacherot: La Science et la Conscience – Max Muller: La science de la Religion – Bentham et Grote: La religion naturelle – E. de Hartmann: La religion de l'arenir-0. Schmidt: Les

sciences naturelles et l'Inconscient – Benjamin Constant: De la religion, considèrèe dans sa source, ses formes et ses développements – Lamennais: De la religion considérée dans ses rapports avec l'ordre politique et civil. – Franck: Des Rapports de la Religion et de l'Etat.

[ocr errors]

SOMMARIO – 1.o Concetto generale della Religione — 2.o Concetto generale

del Culto – 3.° La Religione, il Culto e la Società civile.

1.o Concetto generale della Religione,

Sopra le umane realtà vi è un Ideale, riposto in una aspirazione costante della coscienza umana verso l'indefinito, e si manifesta in tante forme diverse, che sono i diversi ideali, a cui si solleva il Filosofo, a cui si solleva il Legislatore, a cui si solleva l'organismo sociale, di cui siamo parte integrante, a cui si solleva lo Stato. Uno dei concetti più fondamentali della Politica è la chiara definizione dei rapporti fra lo Stato e questi ideali, non la negligenza, non la fredda apatia, non la repressione delle maniere, con cui questi ideali si rivelano. Qui è tutto il Problema della Scienza Politica moderna, ispirata dal soffio benefico della Libertà, legge suprema della umana natura.

Gli uomini non sentono la superiorità loro nel mondo, che nell'Ideale. No, non è punto vero che l'uomo si faccia muovere dal solo impulso degl'interessi materiali; l'interesse regola senza dubbio le azioni quotidiane della vita, ma è forse l'elemento, che decide meno sulle più importanti azioni dell'uomo, è il sentimento, che lo solleva alla cima della natura esteriore ed al dominio degli altri esseri viventi, è l'Ideale il gran movente, che infonde nell'uomo la coscienza dei suoi nobili destini. Noi tutti comprendiamo la fede, la scienza, l'amore, l'arte come mezzi per tenere in alto il livello morale dell'uomo e spingerlo alla virtù. Ma al di sopra di questi ideali vi è un nobile motore di alte gesta umane, vi è un Ideale, che, in certi momenti solenni della storia, come fuoco sacro, spinge i popoli al sacrificio, all'abnegazione e migliora le individualità singole, migliora la nazione, la società, a cui esse appartengono; ed è il sentimento della Patria.

Ebbene, per alcuni l'Ideale supremo della vita è la Patria, per altri è la Scienza, per altri è l'Arte, per altri l'Umanità. Vi è un periodo della vita, in cui qualsivoglia Ideale rimane assorbito nel culto della Donna, che è l'ideale della giovinezza. Ma gli uomini in generale, in qualsivoglia età , in qualsivoglia periodo di civile progresso, sono dominati dal sentimento religioso. A quando a

« ÖncekiDevam »