Pantheon Italiens: biographien der ausgezeichnetsten italiener enthaltend, 3. cilt

Ön Kapak
Mayr, 1818 - 242 sayfa

Kitabın içinden

Kullanıcılar ne diyor? - Eleştiri yazın

Her zamanki yerlerde hiçbir eleştiri bulamadık.

Diğer baskılar - Tümünü görüntüle

Sık kullanılan terimler ve kelime öbekleri

Popüler pasajlar

Sayfa 50 - 1 lungo studio, e '1 grande amore, Che m' han fatto cercar lo tuo volume. Tu se' lo mio maestro, e '1 mio autore: Tu se' solo colui, da cu' io tolsi Lo bello stile, che m
Sayfa 10 - Del tempo ch'ogni stella n'è lucente, Quando m'apparve Amor subitamente, Cui essenza membrar mi da orrore. Allegro mi sembrava Amor, tenendo Mio core in mano, e nelle braccia avea Madonna, involta in un drappo, dormendo. Poi la svegliava, e d'esto core ardendo Lei paventosa umilmente pascea: Appresso gir lo ne vedea piangendo.
Sayfa 47 - Luce intellettual, piena d'amore; Amor di vero ben, pien di letizia; Letizia che trascende ogni dolzore.
Sayfa 99 - ... deputavit diem, et a meridie ad vesperam me tenuit. Et quoniam, crescente materia, breve tempus apparuit, duobus proximis diebus idem fecit. Sic triduo excussa ignorantia mea, die tertio me dignum laurea iudicavit.
Sayfa 40 - Per me si va nella città dolente; per me si va nell' eterno dolore; per me si va tra la perduta gente.
Sayfa 43 - Padre, assai ci fia men doglia, Se tu mangi di noi : tu ne vestisti Queste misere carni, e tu le spoglia.
Sayfa 16 - Priorato benché per prudenza io non fossi degno, nientedimeno per fede, e per età non ne era indegno; perocché dieci anni erano già passati dopo la battaglia di Campaldino, nella quale la parte Ghibellina fu quasi al tutto morta, e disfatta, dove mi trovai non fanciullo nell' armi, e dove ebbi temenza molta, e nella fine grandissima allegrezza per li vari casi di quella battaglia.
Sayfa 43 - Quivi morì; e come tu mi vedi, Vid' io cascar li tre ad uno ad uno , Tra 'l quinto dì e 1 sesto : ond...
Sayfa 21 - Così facean li padri di coloro Che, sempre che la vostra chiesa vaca, Si fanno grassi stando a consistoro. L' oltracotata schiatta, che s...
Sayfa 114 - Veronae essem heu! fati mei nescius. Rumor autem infelix per litteras Ludovici mei me Parmae reperit anno eodem mense Majo die XIX mane.

Kaynakça bilgileri