La liberazione di Roma nell'anno 1870 ed il plebiscito: narrazione politico-militare corredata, di tre carte topografiche e due zincotipie

Ön Kapak
Roux, Frassati e c,̊, 1898 - 627 sayfa
 

Kullanıcılar ne diyor? - Eleştiri yazın

Her zamanki yerlerde hiçbir eleştiri bulamadık.

Seçilmiş sayfalar

İçindekiler

Diğer baskılar - Tümünü görüntüle

Sık kullanılan terimler ve kelime öbekleri

Popüler pasajlar

Sayfa 303 - L'opera a cui consacrammo la nostra vita è compiuta. Dopo lunghe prove di espiazione, l'Italia è restituita a sé stessa ea Roma. Qui, dove il nostro popolo, dopo la dispersione di molti secoli, si trova per la prima volta raccolto nella maestà dei suoi rappresentanti; qui, dove noi riconosciamo la patria dei nostri pensieri, ogni cosa ci parla di grandezza; ma nel tempo istesso ogni cosa ci ricorda i nostri doveri: le gioie di questi giorni non ce li faranno dimenticare.
Sayfa 294 - ... genitore. Il mio cuore di Re e di figlio prova una gioia solenne nel salutare qui raccolti per la prima volta tutti i rappresentanti della nostra patria diletta, e nel pronunciare queste parole: " L'Italia è libera ed una; ormai non dipende più che da noi il farla grande e felice...
Sayfa 1 - La nostra stella, o signori, ve lo dichiaro apertamente, è di fare che la città eterna, sulla quale venticinque secoli hanno accumulato ogni genere di gloria, diventi la splendida capitale del regno italico.
Sayfa 426 - ... ed a serbare invulnerato, fra le rovine del trono dei Papi, " il potere spirituale del Capo della nostra santa religione. " A questo risultato la Spagna piglia maggior interesse che " qualunque altra delle Potenze cattoliche. La religione cattolica " che è stata in Spagna fino ad oggi di diritto una delle basi della " sua esistenza politica., e che, oggi ancora, dopo stabilita la libertà " dei culti, è un fatto nella immensa maggioranza del popolo Spa" gnuolo, le fa considerare come cosa propria...
Sayfa 273 - Io, come re e come cattolico, nel proclamare l'unità d'Italia, rimango fermo nel proposito di assicurare la libertà della Chiesa e l'indipendenza del Sovrano Pontefice: e con questa dichiarazione solenne io accetto dalle vostre mani, egregi signori, il plebiscito di Roma e Io presento agli Italiani, augurando che essi sappiano mostrarsi pari alle glorie dei nostri antichi e degni delle presenti fortune n.
Sayfa 272 - Il plebiscito pronunciato con così maravigliosa concordia dal popolo romano, e accolto con festosa unanimità da tutte le parti del regno, riconsacra le basi del nostro patto nazionale, e mostra una volta di più, che se noi dobbiamo non poco alla fortuna, dobbiamo assai più all'evidente giustizia della nostra causa. Libero consentimento di volontà, sincero scambio di fedeli promesse, ecco le forze che hanno fatto l'Italia, e che secondo le mie previsioni, l'hanno condotta a compimento.
Sayfa 304 - ... ogni cosa ci ricorda i nostri doveri ; le gioie di questi giorni non ce li faranno dimenticare. Noi abbiamo riconquistato il nostro posto nel mondo difendendo i diritti della nazione. Oggi che l'unità nazionale è compiuta, e si riapre una nuova èra della storia d'Italia, non falliremo ai nostri principi. Risorti in nome della libertà, dobbiamo cercare nella libertà e nell'ordine il segreto della forza e della conciliazione.
Sayfa 202 - ... i quali conserveranno la loro spada, i cavalli e tutto ciò che loro appartiene. Esciranno prima le truppe straniere, e le altre in seguito, secondo il loro ordine di battaglia colla sinistra in testa. L'uscita della guarnigione avrà luogo domattina alle sette.
Sayfa 3 - La Camera, udite le dichiarazioni del Ministero; confidando che, assicurata la dignità, il decoro e l'indipendenza del pontefice e la piena libertà della Chiesa, abbia luogo di concerto con la Francia l'applicazione del non intervento, e che Roma, capitale acclamata dall'opinione nazionale, sia congiunta all'Italia, passa all'ordine del giorno ». (La Camera approva alla quasi unanimità).

Kaynakça bilgileri