Il peccato di Dante: saggio ctitico

Ön Kapak
Ermanno Loescher & Company, 1900 - 70 sayfa

Kitabın içinden

Kullanıcılar ne diyor? - Eleştiri yazın

Her zamanki yerlerde hiçbir eleştiri bulamadık.

Seçilmiş sayfalar

İçindekiler

Diğer baskılar - Tümünü görüntüle

Sık kullanılan terimler ve kelime öbekleri

Popüler pasajlar

Sayfa 65 - E lo primo che cominciò a dire sì come poeta volgare, si mosse però che volle fare intendere le sue parole a donna, a la quale era malagevole d'intendere li versi latini.
Sayfa 4 - Per questo visitai l' uscio de' morti, Ed a colui che l' ha quassù condotto, i/fo Li prieghi miei, piangendo, furon porti. L' alto fato di Dio sarebbe rotto, Se Lete si passasse, e tal vivanda Fosse gustata senza alcuno scotto Di pentimento che lagrime spanda.
Sayfa 12 - Tanto giù cadde, che tutti argomenti Alla salute sua eran già corti, Fuor che mostrargli le perdute genti. Per questo visitai l'uscio de' morti, Ed a colui che l'ha quassù condotto Li prieghi miei piangendo furon pòrti.
Sayfa 49 - Piangendo dissi : Le presenti cose Col falso lor piacer volser miei passi, Tosto che il vostro viso si nascose.
Sayfa 45 - Alcun tempo il sostenni col mio volto; Mostrando gli occhi giovinetti a lui, Meco il menava in dritta parte volto.
Sayfa 29 - Dov'è da sapere che in alcuno modo queste cose nostro intelletto abbagliano, in quanto certe cose affermano essere, che lo "ntelletto nostro guardar non può, cioè Iddio, e la eternitate, e la prima materia, che certissimamente non si veggono, e con tutta fede si credono essere, e per quello che sono, intendere noi non poterne, e se non cose negando, si può appressare alla sua conoscenza, e non altrimenti.
Sayfa 15 - Dante fuori de' primi anni della sua paerizia, ne' quali egli era stato instrnito e ammaestrato.... de' principii della fede, e delle altre cose appartenenti a la religion cristiana e dandosi a gli studii di filosofia e delle scienze umane, dove si trnovono molte opinioni contrarie dirittamente al lume della fede, cominciò a poco a poco a lasciarsi svolgere e tirare al tutto nella lor sentenza da quelle.... Per il che egli entrò.... nel laberinto delle varie e diverse opinioni de' savi del mondo,...
Sayfa 16 - Diretr' a me, che non era' più tale. Non ti dovea gravar le penne in giuso Ad aspettar più colpi, o pargoletta, O altra vanità con sì breve uso. Nuovo augelletto due o tre aspetta : Ma dinanzi dagli occhi de' pennuti Rete si spiega indarno, o si saetta.
Sayfa 66 - Ma perchè il tempo fugge, che t'assonna, Qui farem punto, come buon sartore Che, com'egli ha del panno, fa la gonna; E drizzeremo gli occhi al Primo Amore, Sì che, guardando verso lui, penetri, Quant' è possibil, per lo suo fulgore.
Sayfa 60 - terzo cielo' s' intende, prima si vuole vedere che, per questo solo vocabolo cielo, io voglio dire ; e poi si vedrà come e perché questo terzo cielo ci fu mestiere. Dico che per cielo intendo la scienza e per cieli le scienze, per tre similitudini che i cieli hanno colle scienze, massimamente per l'ordine e numero in che paiono convenire; siccome, trattando quello vocabolo, cioè terzo, si vedrà. La prima similitudine si è la revoluzione dell' uno e io dell' altro, intorno ad un suo immobile.

Kaynakça bilgileri