Sayfadaki görseller
PDF
ePub
[ocr errors]

FOLGORE DA SAN GIMIGNANO, Scriveva tra il 1309–1317

I giugno siati in tale campagnetta

che ve sien corbi et arghironcelli, le chiane intorno senza caravelli, entro 'l mezzo s' abbia una isoletta ; de la qual esca si forte venetta che mille parte faccia e ramicelli d' aqua di solfo e cotai gorgoncelli sì ch' ella adacqui ben tal contradetta.

Sorbi e pruni acerbi siano lie, nespole crude e cornie savorose ; le rughe sian fangose e strette vie, le genti ve sien nere gavinose, e faccianvesi tante villanie che a Dio et al mondo siano nogliose.

DANTE ALIGHIERI, 1265-1321

[ocr errors]
[ocr errors]

ONNE, ch'avete intelletto d'amore,

i' vo' con voi de la mia donna dire non perch' io creda sua laude finire, ma ragionar per isfogar la mente. Io dico che, pensando il suo valore, amor si dolce mi si fa sentire, che, s' io allora non perdessi ardire, farei parlando innamorar la gente. E io non vo' parlar sì altamente, ch'io divenisse per temenza vile ; ma tratterò del suo stato gentile a respetto di lei leggeramente, donne e donzelle amorose, con vui, chè non è cosa da parlarne altrui.

FOLGORE DA SAN GIMIGNANO (wrote between 1309 and 1317)

N June a little countryside for you

Where crows and herons are content to wile,
With swamps whereon no wherries float, 'tis true,
But having in their midst a little isle
From whence so bountiful a streamlet leaps
That in a thousand rills it branches out
And with sulphuric waves and whirlpools steeps
The fields in plenteous moisture; round about

Do bitter sloes and crude crab-apples grow,
With unripe medlars and sour cherries too;
Each narrow pathway mud-bespattered wends,
With swollen throats and grimy faces go
The uncouth country-folk and wreak on you
Such villainy as God and man offends.

DANTE ALIGHIERI, 1265-1321

O

LADIES who are learned in Love's lore,

I fain would tell you of Madonna ; nay,
I think not to complete her praise to-day,
But reason so my mind unburdened be.
Know this, whene'er I count her virtues o'er,
Love makes his presence felt in tenderest way,
If only more of valour in me lay
I would speak out and no heart go hence free;
But such proud words shall not go forth from me
Lest my speech fall a prey to coward-fear.
I will but speak of her sweet nature here,
Regarding her in all humility,
With you, dear Dames and Damozels, because
'Tis matter for none other ears save yours.

Angelo clama in divino intelletto, e dice : “ Sire, nel mondo si vede meraviglia ne l'atto che procede d'un'anima, che ’nfin quassù risplende.” Lo cielo, che non have altro difetto che d'aver lei, al suo segnor la chiede, e ciascun santo ne grida merzede. Sola pietà nostra parte difende, chè parla Dio, che di madonna intende : “ Diletti miei, or sofferite in pace, che vostra spene sia quanto me piace là, ov'è alcun che perder lei s' attende, e che dirà nell' inferno : 'o malnati ! io vidi la speranza de' beati.'

Madonna è disiata in sommo cielo : or vòi di sua virtù farvi savere. Dico : “ Qual vuol gentil donna parere vada con lei; chè quando va per via, gitta nei cor villani Amore un gelo, per che onni lor pensero agghiaccia e père, e qual soffrisse di starla a vedere diverria nobil cosa, o si morria : e quando trova alcun che degno sia di veder lei, quei prova sua vertute : che li avvien ciò, che li dona salute ; e si l'umilia, ch' ogni offesa oblia. Ancor l'ha Dio per maggior grazia dato, che non pò mal finir chi l'ha parlato.”

Dice di lei Amor : Cosa mortale come esser pò si adorna e si pura ?” Poi la reguarda, e fra se stesso giura che Dio ne 'ntenda di far cosa nova. Calor di perle ha quasi in forma, quale conrene a donna aver, non for misura :

An angel calleth on the Eternal Mind, Saying: “Upon the earth, O Lord, behold A living wonder doth itself unfold Within a soul whose radiance reacheth here." The Heavens, towards whom destiny is kind Save in denying her, pray God withhold Her not; the saints, beseeching grace, grow bold, Pity alone in our defence draws near. Then God is heard, Who knows my Lady : “Dear Of Mine, go hence and suffer patiently; Let hope endure so long as pleaseth Me Where one abideth who her loss must fear And who will cry in Hell: 'O sore-distressed, I have beheld the glory of the blessed !'

My Lady is desired of Heaven above :
Now I would have you know her virtues rare ;
"Believe me, who would be a lady fair
Hath but to walk with her, for on the way
Frost-bound are all ungentle hearts by Love
And each hard thought doth freeze and perish there,
Whilst who hath strength the sight of her to bear
Becomes ennobled or doth pine away.
When she hath found one worthy to withstay
Her sight, she unto him her virtue gives,
Thus working his salvation, whence he lives
In humbleness and pardoneth alway :
This blessing lastly God accordeth still,
Who hath conversed with her need fear no ill.”

Love says of her : “How can a mortal be
As pure as she is and as wond'rous fair ? "
Then, gazing on her, to himself doth swear
That in her God revealed Himself anew.
She hath the colour of a pearl to see,
But only in so moderate a share

ella è quanto de ben pò far natura; per esemplo di lei bieltà si prova. De li occhi suoi, come ch'ella li mova, escono spirti d' amore inflammati, che feron li occhi a qual, che allor la guati, e passan si che 'l cor ciascun retrova : voi le vedete Amor pinto nel viso, la 've non pote alcun mirarla fiso.

Canzone, io so che tu girai parlando a donne assai, quand' io t avrò avanzata : or t'ammonisco, perch' io t'ho allevata per figliuola d'Amor giovane e piana, che là ove giugni, tu dichi pregando : “Insegnàtemi gir ; ch' io son mandata a quella di cui laude so' adornata." E se non vuoli andar, sì come vana, non restare ove sia gente villana : ingegnati, se puoi, d'esser palese solo con donne o con omo cortese, che ti merranno là per via tostana. Tu troverai Amor con esso lei ; raccomandami a lui come tu dèi.

Dadora

ONNA pietosa e di novella etate,

adorna assai di gentilezze umane, che era là 'v' io chiamava spesso Morte, veggendo li occhi miei pien di pietate, e ascoltando le parole vane, si mosse con paura a pianger forte ; e altre donne, che si fuoro accorte di me per quella che meco piangia, fecer lei partir via, ed appressarsi per farmi sentire. Qual dicea: “Non dormire” ;

« ÖncekiDevam »