Sayfadaki görseller
PDF
ePub

PAGE

[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

.

208

[ocr errors]
[ocr errors]

9

.

.

[ocr errors]

IACOPO VITTORELLI Anacreontica Guarda che bianca luna! . 178
GIUSEPPE PARINI
La Vita Rustica

178 L'Educazione

184 La Caduta

· 194 La Primavera

200 Il Brindisi

• 202 VITTORIO ALFIERI Sonetto A Dante

206 Alla camera del Petrarca Al suo cavallo

• 208 Il proprio ritratto

210 Sulla Vita sua

210 Sopra i proprii scritti

212 VINCENZO MONTI Invito dun Solitario

212 Per un dipinto

216 Sopra la Morte

218 Sopra stesso

218 UGO FOSCOLO In morte di suo padre

220 Alla sua donna

220 Il suo ritratto

222 In morte del fratello

222 A Zacinto

224 Alla Sera

• 224 Ode Alla Amica risanata

. 226 ALESSANDRO MANZONI Marzo 1821

232 Il Cinque Maggio

238 Coro La Morte di Ermengarda

244 Il Natale

252 TOMMASO GROSSI

La Rondinella

. 258 GIACOMO LEOPARDI All Italia

262 L'Infinito

270 Il Sabato del villaggio

270 A Silvia

274 Canta notturno di un pastore errante nell'Asia

278 Il passero solitario

. 286 A stesso

290 NICCOLÒ TOMMASEO

Fede, Speranza, Amore
Amore:

292 GIUSEPPE GIUSTI All' amica lontana.

292 Sonetto La Fiducia in Dio

- 300 Sant'Ambrogio

300 ALEARDO ALEARDI Venezia

306

.

[ocr errors]

.

PAGE

[blocks in formation]

· 316

318

Canto d'Igea

310
Fratelli d'Italia
Colloqui con gli alberi
Il Bove

320 Funere mersit acerbo

· 320 Commentando il Petrarca

322 Nella Piazza di San Petronio . 322 Per la morte di Napoleone Eugenio

324 Fantasia

328 Mors (nell'epidemia difterica) 330 Nevicata

332 Cadore

· 334

[ocr errors]

INDEX OF FIRST LINES

ACH

[ocr errors]
[ocr errors]
[ocr errors]

CHI la zolla avita

A ciascun'alma presa e gentil core
Adunque m'hai tu pure in sul fiorire
Al cor gentil ripara sempre amore
A la stagion che il mondo foglia e fiora
Alma beata e bella
Altissimu onnipotente, bon signore
Altri canti di Marte e di sua schiera
Amore alma è del mondo, Amore è mente
Amore e 'l cor gentil sono una cosa
Amor m'impenna l'ale, e tanto in alto
Apertamente dice la gente
Apre l'uomo infelice, allor che nasce
Avete 'n voi li fiori e la verdura
Avventuroso carcere soave

PAGE
310

58
118
30
20
II2

2
158
148

62
140
152
156

38
122

[ocr errors]
[merged small][merged small][ocr errors]

BEATI voi che su nel ciel godete

132

[ocr errors][ocr errors][merged small][merged small][merged small][ocr errors]
[ocr errors]

CANCHERI e beccafichi magri arrosto .
Caro m'è 'l sonno, e più l'esser di sasso
Cavalcando l'altro ier per un cammino
Che fai tu, luna, in ciel ? dimmi, che fai
Che speri, instabil dea, di sassi e spine
Chi non è innamorato
Chi sei tu, che non par donna mortale
Chi vuol conoscer, donne, il mio signore
Chiare, fresche e dolci acque
Cosi gl' interi giorni in lungo, incerto
DAL ciel discese, e col mortal suo, poi
Degna nutrice de le chiare genti
Dico alle Muse : Dite
Di donne io vidi una gentile schiera
Di giugno siati in tale campagnetta
D'in su la vetta della torre antica
Di pensier in pensier, di monte in monte
Donna del Cielo, gloriosa madre
Donna del Paradiso

[ocr errors]
[blocks in formation]

.

.

PAGE

Donna pietosa e di novella etate
Donne ch'avete intelletto d'amore

46 42

.

El fu. Siccome immobile
Era la notte; e sul funereo letto

238 220

FIDO destriero, mansueto e ardente
Forse perchè d'altrui pietà mi vegna.
Forse perchè della fatal quïete
Fratelli d'Italia
Fresca rosa novella

[blocks in formation]

GIÀ mai non mi conforto .
Già vidi uscir di l' unde mattina
Guarda che bianca luna
Guido, i'vorrei che tu e Lapo ed io

[merged small][ocr errors][merged small]

108 ΙΙΟ 92 98 292

[ocr errors]

.

I'Mi trovai, fanciulle, un bel mattino
I'mi trovai un dì tutto soletto.
Intorn' ad una fonte in un pratello
Il canto de li augéi di frunda in frunda
In povera capanna amico scende
In qual parte del cielo, in quale idea .
In un boschetto trovai pasturella
Io mi senti' svegliar dentro a lo core .
Io mi son giovinetta, e volentieri
Io 'l giurerò morendo; unica norma .
Io pur, la Dio mercè, rivolgo il passo
Italia, Italia, o tu, cui feo la sorte
I'vo piangendo i miei passati tempi.

82 36

64 90 212 134 170 88

.

[merged small][merged small][ocr errors][merged small][merged small]

La bella donna mia d'un si bel foco .
La dolce vista e 'l bel guardo soave
Là nel mezzo del tempio a l'improvviso
La donzelletta vien dalla campagna
La rete fu di queste fila d'oro
Lascia l'isola tua tanto diletta.
Lassi, piangiamo, oimè, che l'empia Morte
La vaga Primavera
Lenta fiocca la neve pe 'l cielo cinerëo : gridi
Levommi il mio pensier in parte ov'era

I20

66 158 270 124 102 126 200 332 88

[ocr errors]
« ÖncekiDevam »