Sayfadaki görseller
PDF
ePub

DEL CON TE

BA L D ESS AR
CASTIGLIONE

ORA PER LA PRIMA VOLTA DATE IN LUCE

e con Annotazioni Storiche illustrate

DA L L' A B A T E
P I E R A N T O N I O
S ER A

A S S SI.

VOLUME PRIMO

Contenente le Famigliari, e i tre primi Libri di Negozj c.

yngIMSVB TITRA கக

IN APRICVM
PROFIT AETAN.

I N P A D O V A

CIDIOCCLXIX.

PRESSO G I USE P P E COM IN O.

Con licenza de Superiori , e Privilegio.

[ocr errors][merged small][merged small][merged small][merged small][merged small][ocr errors]

IL SIGNOR CAVALIERE

GIROLAMO ASCANIO

GIUSTINIANI

A MBASCIATORE DELLA SERENISSIMA

REPUBBLICA DI VENEZIA PRESSO

LA SANTA SEDE.

T Ra le molte e quasi infinite dedica

zioni, che da' Professori delle buo.

ne lettere e delle scienze fare si fogliono tutto giorno a varj illustri e valorofi Personaggi, egli non se n'è forse infino a quefto tempo veduta niuna, che più giusta e convenevole riputare si possa di questa, ch' io fo presentemente a V. Ē. in dedicando al chiarif

fimo

a

2

dell'opera ?

fimo di Lei Nome le Lettere non più stampate del Conte BALDESSAR CASTIGLIONE. Perciocchè se vogliasi aver riguardo all' Autore

chi non vede, che essendo egli ftato uno de' più rinomati e dotti Ministri del feliciflimo sedicesimo Secolo non si dovean le, di lui fatiche indirizzare che ad uno stimatissimo e letteratissimo Ministro dell' età noftra? E certamente io veggo tanta convenienza tra Lei e il Conte BALDESSARE non folo in ciò che riguarda le doti, e qualità dell' animo, ma eziandio nelle operazioni della vita, e nel trattamento di grandi affari; che fi durerà non lieve fatica a trovar negli antichi, non che tra moderni, due persone, che per tanti riguardi sieno tra loro più somiglianti e conformi. Fu il CASTIGLIONE adoperato da' suoi Principi in varie folenni Ambafcerie, e particolarmente in quelle di Roma e di Spagna; ove colla sua fingolare virtù, con la gravità de' costumi , e colle gentilissime maniere seppe talmente infinuarfi nell'animo de' Sovrani e de principali Signori della Corte, che gli venne fatto di condurre felicemente a fine prelfo che tutti li negozj più ardui . Queste medefime Ambascerie sono state sostenute anche da V. E., e sostenute con tanta fama d'integrità, di destrezza, e d'accorgimento nel maneggio degli affari più intralciati e malagevoli ; che oltre al riportarne ampliffime lodi dalla SER E

[ocr errors]

NISSIMA REPUBBLICA, si è anche acquiftato la ftima de' Principi, e l'amore e gli applaufi d'ogni ordine di persone. A quefta somiglian

'che ella tiene col CASTIGLIONE, fe ne aggiungono altre maggiori e più rilevanti ; veggendosi in V.E., come già nel Conte BALDESSARE, una eccellente dottrina accompagnata da un profondo e finissimo giudizio, la scienza di varj linguaggi, l'ornamento delle arti e degli esercizj più nobili, e sopra tutto una moderazione, una dolcezza, un' affabilità, ed una così gentile cortesia, massime - verso le persone di lettere, che V. E. in questa fua applauditissima legazione ne ha fatto parer risorti i felici tempi degli Ermolai, de' Contarini, de' Navageri, e degli Amulj suoi gloriosi predecessori, il cui palazzo soleva già essere la fede delle fcienze, e'l ricetto sicurissimo delle Mufe. Doveva io dunque per questo riguardo dedicare a V. E. i presenti volumi ; ma molto più il doveva ancora per la materia, ch'essi contengono. Perciocchè comprendendo eglino, oltre ad alquante lettere Famigliari, tutto il carteggio, che il Conte ebbe nel fuo Ministero di Roma, e nella importantissima Nunziatura di Spagna, ci si tro van per entro infinite notizie fingolari e recon

non pure de' Pontificati di GIULIO II. e di LIONE X., ma dell'interregno , che fu

tra la morte di LIONE e la venuta di ADRIANO VI., e quel che è più , tut

dite,

to

« ÖncekiDevam »